il disegno di legge anti-gay chiede pene detentive per le persone LGBTQ

Ghana: il disegno di legge anti-gay chiede pene detentive per le persone LGBTQ

Un disegno di legge in Ghana che renderebbe un crimine essere gay, lesbiche, bisessuali o transgender o per difendere i diritti LGBTQ+ dovrebbe essere presentato al parlamento lunedì per la sua prima lettura.

La promozione dei diritti sessuali umani adeguati e dei valori familiari ghanesi, 2021, ha suscitato indignazione e paura nella comunità LGBTQ+ della nazione dell’Africa occidentale, con gli attivisti che affermano che potrebbe aumentare la persecuzione e la violenza diffuse.

Ecco alcuni dettagli chiave e retroscena sulla controversa proposta.

Qual è l’attuale legge sulle persone LGBTQ+ in Ghana?

Secondo una legge dell’era coloniale britannica del 1960, la “conoscenza carnale innaturale” – ampiamente interpretata come rapporto sessuale tra uomini – è punibile con un massimo di tre anni di carcere.

Il Ghana non ha perseguito nessuno per sesso gay da anni, ma le persone LGBTQ+ subiscono frequenti abusi e discriminazioni, inclusi ricatti e attacchi, affermano i ricercatori sui diritti umani.

Non è reato essere LGBTQ+ o promuovere i diritti LGBTQ+ ai sensi della normativa vigente.

Perché il disegno di legge è stato presentato ora?

Il disegno di legge è sponsorizzato da otto legislatori dell’opposizione e dei partiti di governo che si sono riuniti dopo l’apertura del primo centro comunitario LGBTQ+ del paese a gennaio.

L’apertura del centro ha suscitato il clamore di organizzazioni ecclesiastiche, politici e gruppi anti-gay, e le autorità lo hanno chiuso tre settimane dopo.

Ciò ha portato a un giro di vite da parte delle autorità – compreso l’arresto di 21 attivisti LGBTQ+ a maggio – e un aumento degli abusi omofobici da parte del pubblico negli ultimi mesi, affermano i membri della comunità.

I legislatori, guidati da Samuel Nartey George del partito National Democratic Congress, affermano che l’omosessualità è una perversione e le attività LGBTQ+ minacciano i valori della famiglia ghanese e la società in generale.

Quali sono le principali disposizioni del disegno di legge?

Il progetto di legge rende un crimine punibile con una pena detentiva fino a cinque anni essere gay, lesbica, bisessuale, transgender, transessuale, pansessuale e non binario – qualcuno che non si identifica come maschio o femmina.

Anche sostenere la comunità LGBTQ+, simpatizzare o offrire assistenza come supporto finanziario o medico a persone o organizzazioni LGBTQ+ sarebbe un reato punibile fino a 10 anni di carcere.

Potrebbero essere perseguite anche società di media, piattaforme online e account che pubblicano informazioni ritenute di supporto alle attività LGBTQ+ o incoraggiano i bambini a esplorare qualsiasi genere o sesso al di fuori delle categorie binarie di maschio e femmina.

D’altra parte, il disegno di legge promuove la cosiddetta terapia di conversione consentendo una condanna flessibile per una persona LGBTQ+ se richiede “trattamento”.

Altri articoli includono la messa al bando del “travestimento intenzionale” e delle “relazioni amorose” tra persone dello stesso sesso in pubblico e l’obbligo per i cittadini di segnalare alle autorità qualsiasi persona o attività LGBT+.

Propone inoltre di modificare l’attuale legge sull’estradizione del Ghana per consentire la deportazione dei ghanesi LGBTQ+ che vivono all’estero.

Come hanno risposto le persone al disegno di legge?

I gruppi per i diritti LGBTQ+ in Ghana hanno espresso shock e allarme per le disposizioni del progetto di legge, affermando che priverebbe le persone gay, bisessuali e transgender di tutti i loro diritti e aumenterebbe la persecuzione e la violenza omofobica.

Le persone LBGTQ+ riferiscono di essere spaventate e hanno già iniziato a limitare i loro movimenti ed evitare luoghi pubblici come i mercati in cui potrebbero essere presi di mira, affermano le organizzazioni comunitarie.

Gli attivisti hanno lanciato una campagna sui social media chiamata #KillTheBill per aumentare la consapevolezza e anche una petizione online per fermare il progetto di legge, che ha raccolto quasi 4.000 firme da quando è stato lanciato domenica.

I gruppi religiosi come la Coalizione dei gruppi musulmani in Ghana hanno accolto con favore il disegno di legge, affermando che è necessario prevenire la diluizione dei valori e delle credenze culturali nella società ghanese.

La scorsa settimana, i leader tradizionali della comunità Waala del Ghana, a cui appartengono circa 100.000 persone, hanno annunciato il divieto di attività LGBTQ+, affermando di non voler aspettare l’approvazione del disegno di legge.

Quali sono le possibilità che il disegno di legge possa essere approvato?

Alcuni analisti politici dicono che c’è abbastanza sostegno trasversale nella nazione cristiana in gran parte conservatrice perché il disegno di legge diventi legge.

Tuttavia, il disegno di legge potrebbe affrontare grandi ostacoli, tra cui pressioni da parte di donatori internazionali e partner stranieri, nonché sfide legali sulla violazione della costituzione del Ghana.

A maggio, gli Stati Uniti e la Banca mondiale hanno invitato il Ghana a rispettare i diritti LGBTQ+ e hanno affermato che stavano osservando da vicino la situazione nel paese.

Quali sono i prossimi passi?

Dopo la prima lettura, il disegno di legge sarà deferito a una commissione per la revisione prima di essere presentato al parlamento per una seconda lettura e un dibattito dove potrebbe essere soggetto a modifiche.

Si passa poi a una terza lettura prima di poter essere convertito in legge. Richiederà anche l’assenso del presidente Nana Akufo-Addo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.