Gay Riviera Maya

Gay Riviera Maya: la guida viaggio per i viaggiatori LGBTQ

Fortunatamente, anche se sempre più persone lo scoprono, la Riviera Maya conserva ancora quel fascino morbido che ci ha fatto innamorare in primo luogo.

La scena gay può essere più addomesticata di Cancun, ma la sua presenza si fa ancora sentire, soprattutto a Playa del Carmen. Se vai nel periodo giusto dell’anno troverai feste gay colorate, in particolare, il Mayan Xcapade nel weekend del Labor Day all’inizio di settembre!

Al di là della vita notturna gay, le spiagge della Riviera Maya sono semplicemente divine – uno dei tanti motivi per cui inizialmente siamo stati attratti qui. Le sabbie bianche, le acque ancora blu e lo splendido clima caraibico sono indescrivibilmente meravigliosi: devi viverlo per apprezzarne davvero la magia.

La Riviera Maya è anche popolare tra gli appassionati di storia e natura. Ci sono tonnellate di antiche rovine e piramidi Maya disseminate in tutta la regione a cui vale la pena dedicare un’intera giornata. Ecco la nostra guida gay dettagliata alla Riviera Maya per ispirare il tuo viaggio qui.

Dov’è la Riviera Maya?

La Riviera Maya si trova nello stato messicano di Quintana Roo. A soli 10 miglia a sud di Cancun, è un’alternativa per coloro che bramano la vita da spiaggia e il caldo sole dei Caraibi, senza il trambusto di una tipica città urbana. Surfisti, nuotatori e subacquei lo preferiscono ad altre città messicane, poiché le acque tendono ad essere più calme qui che a Cancun.

Per arrivarci, vola all’aeroporto di Cancun e prendi un taxi o un autobus per Playa del Carmen. Sono circa 30-40 minuti (di più a seconda del traffico) e ti costerà almeno $ 40. Tuttavia, puoi risparmiare sui trasporti se soggiorni in un hotel che offre un servizio navetta gratuito dall’aeroporto al tuo alloggio. Ad esempio, se prenoti i tuoi voli tramite il Mayan Xcapade, viene fornita una navetta gratuita tra l’aeroporto e il tuo hotel, in entrambe le direzioni! Da Playa del Carmen, puoi trovare collegamenti ad altri luoghi in tutto lo stato.

Una volta sistemato, controlla città come Playa del Carmen, Puerto Aventuras e Tulum. Quest’ultimo è particolarmente degno di nota in quanto un tempo era la dimora dei re Maya che adoravano notoriamente il sole. Oggi, i visitatori vanno a vedere le affascinanti rovine, imparano tutto sulla storia/cultura del popolo Maya e ammirano le viste mozzafiato della penisola dello Yucatán.

La Riviera Maya è sicura per i viaggiatori gay?

Il Messico sta diventando sempre più gay friendly con ogni generazione. Le persone in città e le folle più giovani sono molto aperte e progressiste e non battono ciglio quando incontrano una coppia gay. Tuttavia, c’è ancora un’enfasi radicata sull’orgoglio macho e sui ruoli di genere tradizionali, specialmente nelle parti più rurali del paese. Il nostro amico messicano gay locale, Andres, ci ha detto che mentre la sua famiglia era orgogliosa di avere un figlio gay, il suo ex compagno non è stato così fortunato e gli è stato impedito di stare con lui! Questo dimostra quanto possano essere polarizzanti i punti di vista, a seconda di dove ti trovi in ​​Messico. Leggi di più nella nostra intervista con Andres sulla vita gay in Messico.

Detto questo, abbiamo trovato che la Riviera Maya è molto gay friendly, soprattutto per i turisti. Non abbiamo avuto problemi ad esprimerci apertamente come coppia gay e non abbiamo ricevuto nemmeno un sopracciglio alzato. Tuttavia, come in qualsiasi parte del mondo, sii consapevole di ciò che ti circonda prima di impegnarti in qualsiasi PDA. Se noti gruppi turbolenti di uomini ovviamente etero, è meglio tenere a bada qualsiasi segno di affetto.

In termini di scena gay, la maggior parte si trova a Playa del Carmen, che ha alcuni bar/club gay e ospita molte feste gay, come l’Arena Festival ogni gennaio.

Le migliori feste gay in Riviera Maya

Non sarebbe un viaggio da Nomadic Boys senza cercare un qualche tipo di festa! La regione ha diversi eventi/feste gay che accadono durante tutto l’anno che sono altrettanto selvaggi come quelli che potresti trovare a Berlino o Barcellona. Ecco le migliori feste gay della Riviera Maya a cui prestare attenzione.

Arena Festival Circuit Party (gennaio)

L’Arena Festival è un epico festival gay che si svolge a Capodanno a Playa del Carmen
Invece di passare il nuovo anno soffrendo per un inverno buio e cupo, goditi la festa gay più grande e più calda del Messico. L’Arena Festival si sviluppa su 6 giorni e 6 notti e non è altro che puro ed epico divertimento. I migliori DJ e artisti di tutto il mondo volano per esibirsi al festival, a cui partecipano migliaia di persone. Gli amanti dell’house e dell’EDM si sentiranno come a casa, festeggiando sulle splendide spiagge, incontrando nuove persone e vibrando al ritmo della musica.

Playa Pride (giugno)

Playa Pride è una favolosa celebrazione che si tiene ogni anno a Playa del Carmen
Playa Pride è rumorosa, colorata e straordinariamente selvaggia. Si svolge durante l’ultima settimana di giugno, prendendo possesso della città di Playa del Carmen e lavandola con i colori dell’arcobaleno, le stelle filanti e la musica. La parte migliore sono le feste in spiaggia. Non molti eventi Pride hanno le vaste sabbie bianche e le scintillanti acque blu da sfruttare, e Playa ne approfitta al meglio. E per coronare il tutto, Playa Pride culmina con un’epica parata che si snoda per le strade di Playa del Carmen, rappresentando tutte le meravigliose sfumature della comunità LGBTQ.

Orgoglio di Cancun (giugno)

Mentre visiti la Riviera Maya a giugno, puoi anche andare a Cancun per l’epico Cancun Pride
Ok, ok, stiamo barando… Cancun Pride non è strettamente nella Riviera Maya, ma è a soli 90 minuti di auto. Quindi, se sei in giro quando il festival è in corso, non c’è niente che ti impedisca di fare un salto per un’avventura sfacciata. Dopotutto, Cancun Pride non è altro che pura gioia e celebrazione. Si svolge ogni giugno e include una parata drammatica, molte serate a tema club e tonnellate di feste in spiaggia. Inoltre, Cancun Pride lavora durante tutto l’anno su raccolte fondi e progetti, sostenendo e incoraggiando i messicani LGBTQ. Negli ultimi anni, hanno indirizzato il loro lavoro verso leggi antidiscriminazione e supporto ai dipendenti sul posto di lavoro.

Xcapade Maya (settembre)

Mayan Xcapade è la nostra scelta per l’ultimo weekend di festa gay nella Riviera Maya del Messico
A settembre, potrai trascorrere 3 notti nell’affascinante TRS Yucatan Hotel – un Queer Destinations Certified Hotel – con oltre 1.000 gay! Cosa potrebbe esserci di meglio? È un’esperienza super gay all-inclusive piena di giornate rilassanti in spiaggia, pomeriggi nuotando nelle piscine a sfioro dell’hotel e festeggiando tutta la notte con DJ di livello mondiale, tra cui gli headliner DJ Aron, DJ Ben Bakson e DJ Anne Louise. Ci sono un sacco di attività, come gli sport acquatici e i social mixer, quindi sarai sicuro di fare nuove amicizie e forse anche un nuovo amante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.